Dopo cinque anni di vita del Blunauta Diving Center, con un quinto anno caratterizzato dal fermento creato dalla nascita dell’AMP Capo Milazzo e un sesto anno iniziato all’insegna del Covid-19, ci accingiamo a tirare le prime somme di un lavoro che ha visto affiancarsi all’attività di diving quella di monitoraggio e documentazione della fauna marina del promontorio di Capo Milazzo. Dalla collaborazione con Francesco Turano, noto fotografo subacqueo e naturalista, è nato un costante impegno nella valorizzazione della biodiversità e degli ambienti di questo lembo di Mediterraneo, in cui è proteso questo bellissimo promontorio calcareo.

Anni di immersioni e osservazioni sul campo, con il giusto approccio e le dovute competenze, Mauro Alioto da biologo marino e Francesco Turano da divulgatore naturalista e fotografo subacqueo (oltre che esperto di biologia marina sul campo), entrambi impegnati anche nel campo dell’educazione ambientale relativa ad argomenti inerenti la vita sott’acqua in Mediterraneo, son serviti a mettere in cantiere una serie di dati e fotografie che presentano le peculiarità e le problematiche dei suddetti ambienti marini sommersi. In virtù di ciò, abbiamo insieme valutato la possibilità di dare un’immagine a sostegno del nostro lavoro, che abbiamo battezzato BioBlunauta, da affiancare all’attività di diving (scuola sub, turismo e immersioni) e sempre in nome dell’associazione oramai giunta al suo sesto anno di vita. Sotto l’egida BioBlunauta opereremo nel campo dell’educazione ambientale, della divulgazione naturalistica, del monitoraggio degli ambienti sommersi e della documentazione fotografica, attraverso eventi, missioni sul campo, realizzazione di pubblicazioni, workshop tematici, articoli e promozione sul web (corsi su youtube, webinar, ecc).

Ci auguriamo che il lavoro fatto finora e che faremo, possa essere un valido supporto non solo per i clienti del diving e gli appassionati del mare, ma anche per le scuole e per gli enti pubblici che operano sul territorio, con i quali auspichiamo a collaborazioni e dialoghi sul mare per una sempre più vasta diffusione della conoscenza.

Follow by Email
Instagram